Adobe Photoshop – muovere i primi passi: la mia guida ai i livelli

In questo articolo, imparerai ad approciarti con efficacia a Photoshop e scoprirai come utilizzare al meglio alcune tra gli strumenti più importanti di questo ottimo programma di editing: i livelli in Photoshop.

Ben ritrovato! 

Iniziamo a entrare nel vivo.

Dopo aver visto quali sono i settori della grafica digitale, in questo articolo su come utilizzare Photoshop, andremo a visualizzare e definire gli elementi base di quello che, molto probabilmente, è il software di editing più conosciuto al mondo. 

Ti forniremo anche dei tips per utilizzare Photoshop al meglio. In particolare, vedremo cosa sono e come utilizzare i livelli in Photoshop.

Insomma, quando avrai finito di leggere il post, potrai destreggiarti tranquillamente con questo software fondamentale nel mondo della grafica. 

Sei carico, non è vero? 

Ma prima di tutto, lascia che ti racconti  qualcosa sulla mia prima volta con Photoshop 😉

La prima volta non si scorda mai - come ho iniziato

Quando aprii per la prima volta Photoshop, era un triste pomeriggio del 2007. Dovevo svolgere un lavoro scolastico e mi trovavo in grosse difficoltà.I professori avevano diviso la classe in gruppi e i miei compagni, conoscendo la mia propensione per il disegno, mi avevano incaricato di realizzare la parte grafica del lavoro.

Insomma: mi avevano mollato una bella patata bollente!

Ricordo che all’epoca non sapevo proprio da dove cominciare. Che programma avrei dovuto utilizzare? E se il mio lavoro non fosse stato all’altezza? Dopo tutto, non avevo mai fatto nulla del genere, prima di allora. 

Il mondo della grafica mi aveva sempre incuriosito parecchio – come ho già raccontato in questo articolo, erano anni che disegnavo. Ma, prima di allora, avevo sempre utilizzato carta e matita! Ora, invece, avrei dovuto utilizzare il pc! Tutta un’altra storia, e io non sapevo proprio che pesci prendere.

Non mi vergogno di dire che ero nel panico più totale. Ho iniziato a cercare, su vari forum e piattaforme, chiedendo a quelli che all’epoca mi sembravano veri e propri esperti, che software utilizzare per realizzare un progetto di grafica con il PC!

Le risposte non si sono fatte attendere. Se devo essere sincero, non ricordo nemmeno bene tutti i vari programmi che mi sono stati suggeriti. Ricordo solo che ce n’erano una marea!

Invece di essere rassicurato, mi sono sentito più perso di prima: mille strumenti a disposizione, ognuno di questi sembrava assolutamente valido.

Quale avrei dovuto scegliere?

Io volevo solo realizzare il mio progetto di grafica, e invece mi sono trovato più confuso che mai.

Poi, la luce in fondo al tunnel. Un paio di utenti hanno iniziato a nominare ricorrentemente ‘sto Photoshop. 

Photoshop. Usa Photoshop. Vedrai, non te ne pentirai” 🙂

“Ma che è sto Photoshop?”, mi sono chiesto. Ammetto la mia ignoranza: all’epoca avevo sentito parlare di questo software, ma non avevo mai approfondito.

Fatto sta che ho seguito il suggerimento e una volta installato il programma, ho iniziato a smanettare.

All’inizio.. be’, che dire: i risultati non sono stati quelli sperati. Faticavo a capire bene come funzionasse il software. Mi sembrava tutto troppo complicato.

Però mi sono incuriosito e, piano piano ho cominciato a smanettare, ho approfondito googlando vari siti, tutorial e video guide! 

Da lì in poi è iniziato questa storia d’amore, che mi lega tutt’ora con questo fantastico programma 🙂

E tutto è nato dalla voglia di imparare, di scoprire. Infatti, lascia che ti sveli il primo segreto: il primo passo fondamentale per muoversi all interno di Photoshop è infatti la curiosità! 

Adobe Photoshop: il primo avvio

Ora che ti ho raccontato il mio tragico primo approccio a Photoshop, possiamo entrare nel vivo. Vedremo finalmente come utilizzare Photoshop!

Andiamo più nel dettaglio:

Questa è la schermata principale che ci saluta all’apertura del programma 

Photoshop

Sulla sinistra troviamo un comodo menù con gli utensili che il software ci mette a disposizione; in alto abbiamo il classico menù a barra che ci consente di modificare ogni aspetto di quello che vediamo e sulla destra le finestre di lavoro relative alla tipologia di impostazione da noi scelte. 

Partiamo proprio da qui, dalla cosa più vantaggiosa di Photoshop : i livelli.

Livello -> Nuovo livello - Cosa sono i livelli in Photoshop e come utilizzarli al meglio

Cosa sono i livelli in Photoshop? 

Un livello, in Photoshop (ma lo stesso concetto si ritrova anche in altri programmi di post produzione) è uno “strato” dell’immagine.

Mettiamo il caso che debba modificare diversi particolari di un’immagine, cambiare la tonalità di alcuni di essi, ecc.

Se faccio queste modifiche senza utilizzare i livelli, tutta la mia immagine risentirà delle modifiche che andrò ad apportare. Non potrò modificare i vari elementi in modo personalizzato.

Se, invece, creo più livelli di un’immagine, potrò apportare le modifiche che voglio in un certo livello, per poi passare al livello successivo e applicare su questo altre ulteriori modifiche.

Insomma: selezionando un certo livello, possiamo lavorare unicamente su quest’ultimo, senza modificare quanto fatto nei livelli precedenti. 

Ti rendi conto dell’utilità di questa cosa? 🙂 

Un esempio ti chiarirà le idee.

Questa opzione diventa molto utile quando ci troviamo ad elaborare lavori complessi, permettendoci di lavorare sempre su più strati e consentendo di non rovinare quanto fatto in precedenza o di usufruire di tipologie di fusioni diverse. 

E qui incontriamo la seconda parte importante di un livello: i metodi di fusione. 

Ogni livello può infatti avere una propria trasparenza (chiamata opacità) e questa può essere modificata dall’apposita voce:

Ma cosa sono, nello specifico, i metodi di fusione, e a cosa servono?

I metodi di fusione sono uno strumento, con cui possiamo imprimere un livello sull’altro, in base al tipo di fusione che scegliamo. 
Anche in questo caso, è più facile a farsi, che a dirsi! Alcuni esempi ti chiariranno le idee:

Nella prima immagine è stato applicato un livello riempito di rosso sopra il livello contente la foto. La fusione del livello rosso è stata cambiata in Schiarisci con opacità 100%.

Nella seconda abbiamo lo stesso esempio con metodo di fusione Sovrapponi e stessa opacità.

Nel terzo esempio il metodo di fusione è Luce soffusa, mentre l’opacità è sempre massima.

Per concludere abbiamo settato il livello con il metodo di fusione tonalità, sempre ad opacità 100%.

 

Questi metodi possono diventare molto utili durante la post produzione di una fotografia o durante la foto manipolazione. Non trovi anche tu che le possibilità che offre Photoshop siano davvero incredibili? E siamo solo all’inizio! 🙂

Facciamo ora un breve punto sulla situazione.

Breve riepilogo su come utilizzare Photoshop - il primo approccio

Come promesso, in questo articolo abbiamo visto come iniziare a utilizzare efficacemente Photoshop.

Abbiamo imparato che, come in tutte le cose, per imparare a usare Photoshop dobbiamo avere passione, curiosità, e voglia di imparare.

Abbiamo anche visto come appare la prima schermata di Photoshop e i suoi vari strumenti e opzioni.

Infine, abbiamo iniziato a familiarizzare con il concetto di livelli, e di metodi di fusione.

Ora, ti invito a provare a sbizzarrirti con Photoshop, e a provare a smanettare un po’ con i livelli delle immagini.

Prova ad applicare quanto abbiamo detto in questo post. Se hai domande, non esitare a scriverle qui sotto!

Nel prossimo articolo ci addentreremo nei diversi metodi di regolazione per le post produzioni di fotografie e nei filtri fotografici, ma intanto tieni a mente sempre la cosa più importante: ricordarti sempre di divertirti e di coltivare la tua curiosità.

Lasciati incuriosire dalle infinite possibilità che questo programma ci può dare.

Alla prossima!

Simo

Lascia un commento

Chiudi il menu